mercoledì 24 marzo 2010

Shelley Emling: Atheism, Conversion, and Class

Vi rammentate questo post (http://news.nationalgeographic.com/news/2010/03/100303-liberals-atheists-smarter-evolution-evolved/) del 3 marzo scorso? Sicuramente no! Bene, l'articolo di Shelley Emling che vi propongo riprende e sviluppa l'interessante argomento:
Read more

3 commenti:

RaffRag ha detto...

Guido, ho meditato a lungo sulla cosa. L'equazione ateismo = maggiore intelligenza non mi convince affatto. Senza entrare nei dettagli di cosa debba essere inteso per ateismo e di cosa misuri l'IQ, né di cosa possa pretendere la 'psicologia evoluzionistica', ti propongo un altro ragionamento. Per mia esperienza passata, i test hai quali mi sono sottoposto per valutare l'IQ davano risultati oscillanti tra i 130 ed i 150, grosso modo. Da questo dedurrei che 11 punti di differenza siano pochini per essere considerati significativi...

RaffRag ha detto...

Uhm, benedetta tastiera! Correggeresti 'hai quali' in 'ai quali'? Raff

squiliber ha detto...

Caro Raff,
concordo con ciò che scrivi. Quanto alla correzione che mi chiedi, purtroppo non ti posso accontentare. Blogger non mi consente di modificare il testo dei commenti. O li tengo così, o li cancello radicaliter. Tertium non datur. Non so perché....

Ultimissime UAAR

Networked Blogs